RICORRENZE

CAI Consiglia

Lo Scarpone

Schladming (Austria)


Dal 6 al 13 Febbraio 2011.

Le montagne austriache affascinano il CAI di Susa – una settimana di sci

Le foto della gita.

E’ stata l’Austria, per la terza volta, la meta ed il piacevole soggiorno per una settimana bianca aperta a coloro che praticano lo sci di fondo, lo sci alpino e agli amanti delle escursioni con le racchette da neve.

Ski Amadé: il maggior divertimento

sciistico dell’Austria con i suoi 5 comprensori sciistici eccellenti, 25 località rinomate, 270 impianti di risalita fra i più moderni e 860 Km di piste hanno fatto partecipare dal vivo un folto gruppo di 40 soci del CAI sezione di Susa.
Naturalmente non tutte le località sono state visitate, dato il breve periodo di soggiorno.

Schladming, situata tra le imponenti pareti sud del Dachstein e dei Monti Tauri , importante centro di villeggiatura, località alla moda e sede di gare di Coppa del Mondo, è stata la base per una splendida settimana permettendo a tutti noi di usufruire dei vantaggi offerti dalla zona.

Tutto si è composto in una perfetta armonia: il paesaggio montano accattivante, il fascino genuino dei villaggi, l’ospitalità sincera, la cucina gustosa offerta nelle suggestive baite….

Il carosello dei quattro monti di Schadming ha permesso ai discesisti di godere delle piste attraenti e degli impianti di risalita che li hanno portati velocemente in alta quota dove li attendevano più di 40 rifugi accoglienti.

Flachau e Wagrain, apprezzate località sciistiche al centro di Ski Amadé, appartenenti al “Salzburger Sportwelt”, il Mondo dello Sport del Salisburghese, è una denominazione che nel “mondo dello sport” internazionale ha già acquisito una notevole risonanza, essendo sede di grandi avvenimenti dello sci – come il Campionato del Mondo Juniores, i finali di Coppa europea e Coppa del Mondo, sono state il palcoscenico per una giornata di intensa attività di sci alpino da parte del gruppo discesista.

Ramsau am Dachstein e Filzmoos, frequentate ed accoglienti località di villeggiatura e di sport invernali ai piedi del Dachstein-groupe, con i loro altipiani soleggiati conosciuti in quanto sede di Campionati del mondo, sono state il punto di partenza ideale per divertirsi senza limiti sulla neve delle piste di fondo.

Un gruppo di temerari ha avuto la grande fortuna di provare l’ebbrezza di salire in cabinovia sulla cima del Dachstein e scendere sul ghiacciaio dall’altro versante lungo una pista di ben 25 Km.

Ma non solo sci.

Concentrando al massimo le proprie attività nel breve spazio di una settimana, una calda giornata ci ha permesso di salire a piedi lungo una valle laterale e con le racchette da neve costeggiare un lago alpino.

Alcuni di noi hanno visitato la suggestiva località Hallstatt dell’Alta Stiria, con vecchie case abbarbicate al fianco di un monte, sulla riva occidentale del lago omonimo, alle pendici occidentali del massiccio del Dachstein.

Importanti ritrovamenti preistorici (tombe con ricchi corredi) hanno permesso di definire il periodo detto della “civiltà di Hallstatt”, che va dal XII al V secolo a.c., civiltà che si espresse in forme artistiche di altissimo valore.

E che dire di una splendida serata passata sulla pista notturna illuminata di Schadming con la rievocazione delle tradizioni austriache mediante l’intervento di acrobatici sciatori che danzavano, recitavano, giocavano sulla neve con evoluzioni audaci e sincronizzate rievocando tradizioni, eventi e personaggi come la principessa Sissi e l’imperatore Francesco Giuseppe o musicisti come Mozart mentre le sinfonie viennesi, con i loro valzer e la marcia di Radetzky, accarezzavano le nostre orecchie!!!

La settimana si è conclusa nel migliore dei modi e la partenza, dopo una settimana di sole, sotto una pioggia battente.

Grazie al dinamismo ed all’impegno del Presidente Emilio Reynaud e dei coniugi Silvia e Roberto Corti, il CAI di Susa ha raggiunto un’altra importante tappa del programma annuale.

Eligio Alasonatti

Privacy Policy