RICORRENZE

CAI Consiglia

Lo Scarpone

Terre di Siena in bicicletta


Giugno 2011

Alcune foto della pedalata.

Quest’anno, dopo aver gironzolato in varie zone d’Europa, abbiamo voluto dedicarci alla nostra Italia. 

Il resto d’Europa non è da considerarsi “più bella” rispetto alla nostra nazione, ma semplicemente nelle terre dei nostri vicini si possono trovare più agevolmente piste studiate o strade secondarie segnalate per i ciclisti. 
Pedalare con un gruppo di circa 25 persone non è semplice e sicuramente le

indicazioni lungo l’itinerario sono fondamentali al fine di non sbagliarsi e di non perdersi!

Abbiamo quindi “sperimentato” un percorso itinerante in una delle regioni d’Italia che forse meglio si presta ad essere vissuta in bici: la Toscana.


Con questo itinerario abbiamo percorso alcuni fra gli angoli più belli e più rappresentativi della Provincia di Siena, andando a toccare tre diversi territori, unici nelle proprie caratteristiche.
Nella prima parte del viaggio abbiamo attraversato le crete, oceani di terra lavorate dall’uomo, dove le strade seguono il sinuoso andamento del territorio, correndo sulle creste di colline e toccando antiche fattorie e piccoli borghi medievali. 


Il tracciato da Buonconvento a San Giovanni d’Asso e la via Monte Sante Marie appena dopo Asciano, sono alcune chicche che meglio rappresentano la magia di questi luoghi. 


Nella seconda parte, con un’ atmosfera completamente diversa dalla
precedente, abbiamo respirato i profumi del Chianti, ove i boschi e i vigneti sono gli elementi dominanti. 


Ci siamo così ritrovati in una zona doc non solo per i vini ma anche per chi ama viaggiare su mezzi “ a due ruote”.


Nella terza e ultima parte abbiamo percorso la Val d’Elsa, che con le sue città fortificate, San Gimignano e Volterra, ci ha dato la possibilità di ammirare la Toscana più turistica e più conosciuta. 


Così, giunti al termine di questa gita, possiamo con certezza e senza ombra di dubbio affermare che l’ “esperimento” di quest’anno è andato più che bene…benissimo…e quindi d’ora in poi non ci fermerà più nessuno: si apriranno davanti a noi nuove possibilità di scoperta e di avventura!


Privacy Policy