RICORRENZE

Login

CAI Consiglia

Lo Scarpone

Settimana in bicicletta 2017 : Assisti, Spoleto e Norcia!


Dal 5 al 9 Luglio 2017

Guarda le foto della gita.

Quattro bellissime giornate nel cuore verde della nostra penisola!
Mercoledì 5 Luglio - Il ritrovo a Susa è come sempre

di buon'ora; carichiamo le bici "ad incastro" nel bagagliaio del bus e iniziamo il nostro viaggio verso sud; un paio di soste per colazione e pranzo ed eccoci, nel primo pomeriggio, ad Assisi: scarichiamo le bici e sotto in caldo sole non perdiamo tempo e subito iniziamo a "sgranchirci" le gambe affrontando la breve salita che ci porta nella parte alta della citta di San Francesco.
La nostra intenzione è quella di "circumnavigare" il monte Subasio che si staglia alle spalle di Assisi, seguendo la strada che segue con vari saliscendi le pendici del monte. Così cidirigiamo verso nord-est e seguiamo l'andamento "ondulatorio" della strada provinciale 249 che appunto con alti e bassi si fa strada nel bosco; raggiungiamo così i caratteristici borghi di Armenzano e Collepino, perfettamente restaurati e molto accoglienti, per poi iniziare la discesa che ci porta a Spello.
Una visita alle stradine della città e poi una sosta ristoratrice nella piazzetta centrale per darci una rinfrescata viste la alte temperature. Ancora una decina di chilometri in leggera salita tra splendidi uliveti ed eccoci nuovamente ad Assisi dove prendiamo alloggio nel nostro hotel. Dopo un abbondante cena, abbiamo ancora le forze per una passeggiata nelle caratteristiche stradine dei Assisi, e siamo fortunati di poter assistere ad un concerto nella stupenda navata della basilica superiore.
Giovedì 6 Luglio - Dopo colazione facciamo ancora una veloce escursione nel centro di Assisi con visita alla Basilica di Santa Chiara e foto di rito davanti alla Basilica di San Francesco; in discesa raggiungiamo la vasta piana sottostante e seguiamo le indicazione della ciclabile Assisi - Spoleto. Il percorso si snoda nella pianura tra campi e girasoli e, dopo avere attraversato il territorio di Cannara, giungiamo per pranzo nel borgo di Bevagna; qui abbiamo modo di ristorarci e rinfrescarci nella bellissima piazza centrale di questo borgo forse poco conosciuto ma molto molto carino.
Continuiamo a seguire il percorso ciclabile che ora si dirige verso sud est seguendo il canale Teverone che passa ai piedi di Foligno e di Trevi. Anche oggi il caldo si fa sentire per cui, giunti a Campello sul Clitunno, con una breve deviazione ci rechiamo alle Fonti del Clitunno: qui, da una sorgente sotterranea, nasce il fiume Clitunno che inizia il suo percorso in questo bel parco con laghetto...il posto ideale per un pò di meritata frescura!
L'acque gelida del Clitunno ci dà la forza per proseguire ad affrontare i chilometri che ci separano della nostra meta di giornata: ancora una quindicina di chilometri pianeggianti ed eccoci alle porte di Spoleto!
Anche Spoleto ha un centro storico molto bello e vivace, molta gente nei bei vicoli storici e splendido colpo d'occhio sulla piazza principale che si chiude con la bellissima facciata del Duomo; proprio in questi giorni si sta svolgendo il rinomato "Festival dei Due Mondi" che ogni anno si tiene qui a Spoleto.La città è sovrastata dalla imponenete fortificazione detta Rocca Albornoziana e un'altro importante monumento storico è lo spettacolare Ponte delle Torri, acquedotto romano-longobardo.
Venerdì 7 Luglio - L'appuntamento al mattino è con alcuni soci amici del CAI di Spoleto, che si sono gentilmente resi disponibili ad accompagnarci nella tappa odierna. Oggi infatti lasciata Spoleto raggiungeremo Norcia seguendo il percorso della vecchia ferrivia a scartamento ridotto "Spleto - Norcia". Sotto la guida attenta ed esperta dei nostri accompagnatori,il gruppone di ciclisti si inerpica per la tranquilla strada statale 395 che prende dolcemente quota fino ad intersecare una prima volta il tracciato della ferrovia, passando sotto un alto viadotto ferroviario, purtoppo non transitabile.
Ancora un tratto in salita e poi inizia la rinfrescante discesa che, dopo una deviazione a destra sulla provinciale 469, termina nella caratteristica località di Castel San Felice. Proseguiamo verso nord est sulla strada sterrata che affianca a sinistra la strada provinciale 209 e a destra le fresche acque del fiume Nera; la strada è costantemente all'ombra della fitta vegetazione e sale con leggera pendenza nella frescura che giunge dal fiume.
Raggiungiamo e superiamo il caratteristico borgo di Piedipaterno e dopo aver attravarsato alcune gallerie della vecchia ferrovia giungiamo a Borgo Cerreto...giusto in tempo per il pranzo! Una trattoria e un chioschetto con la squisita porchetta sfamano i ciclisti accaldati! Da questo punto in poi non è possibile proseguire seguendo la vecchia ferrovia per cui carichiamo le bici sul bus e raggiungiamo la località di Serravalle; scaricate le bici riprendiamo il tracciato della ferrovia e in pochi chilometri giungiamo a Norcia.
La città, circondata dalle antiche mura, è molto bella e accogliente; stupenda è la piazza centrale con al centro la statua di San Benedetto; purtroppo le ferite del recente terremoto sono ancora evidenti, e rimaniamo molto colpiti dai segni lasciati dalle scosse su case e chiese. I nursini però sono ripartiti e il centro storico propone molti negozi che offrono le famose specialità del territorio, salumi, tartufi, lenticchie...per cui ne approfittiamo per dedicarci all'acquisto delle squisitezze locali!
Raggiungiamo l'hotel, alcuni km fuori Norcia, e per terminare la giornata ci rinfreschiamo e rilassiamo in piscina...siamo o no in vacanza! Per cena torniamo a Norcia dove ci attende la prima delle due memorabili cene del soggiorno a Norcia! Squisite specialità tipiche locali e grandi porzioni per ciclisti affamati!
Sabato 8 Luglio - Oggi come ultima giornata di pedalata chiudiamo con il tappone di montagna! Partiamo da Norcia e seguiamo la SS685 che in leggera salita ci porta fuori Norcia; alla rotonda svoltiamo a sinistra e seguend la SP477 iniziamo la lunga salita verso la meta della nosta giornata : i piani di Castelluccio. La strada sale regolarmente con salita costante e non troppo impegnativa e mana mano che si guadagna quota si amplia il bel panorama sulla conca di Norcia; tra l'altro siamo stati fortunati in quanto oggi è il primo giorno di riapertura di questa strada dai giorni del terremoto; numerosi sono infatti i cantieri ancora aperti lungo il percorso per mettere in sicurezza il fondo stradale dalla molte frane che si sono aperte in seguito alle scosse-
Alcune ampie curve e la pendenza leggermente più dura ci annunciano che stiamo per arrivare: infatti ad un certo punto la strada spiana e in prossimità di un colle si apre di fronte a noi la magnifica vista della piana di Castelluccio! Veramente emozionante lo spettacolo che si mostra da questo punto: una immensa piana verde e colorata e in fondo in cima ad un'altura il borgo di Castelluccio.
Ci tuffiamo nella strada in discesa a in un paio di chilometri siamo nel cuore della piana che attraversiamo con calma per ammirare il paesaggio circostante. Un ultima salita di un chilometro e raggiungiamo il paese; anche qui i danni del terremoto sono evidenti ed impressionanti; ma oggi è un giorno di festa, la strada è riaperta e oltre a noi, forse i primi ciclisti arrivati qui, arrivano anche molti altri turisti; alcuni banchetti vendono prodotti tipici e un simpatico chioschetto prepara dei panini con lo "scarfischio" deliziosi! Dopo questa bella pedalata ci siamo meritati un buon pranzetto.
Ritorniamo sui nostri passi e ripercorriamo a ritroso la strada che attraversa la piana; la discesa di prima ora è diventata una salita impegnativa! Al colle ci volgiamo per un ultimo sguardo allo spettacolare panorama della piana e iniziamo la discesa verso Norcia; man mano che si scende l'aria piacevolmente fresca di Castelluccio si fa sempre più calda, sembra di stare sotto un gigantesco phon! Tornati a Norcia ne approfittiamo per un ulteriore visita al centro storico e per effettuare gli ultimi acquisti! Come la sera precedente, anche stasera la cena soddisfa tutti i palati per qualità e abbondanza!
Domenica 9 Luglio - Oggi la giornata è dedicata al viaggio di rientro; dopo colazione saliamo sul pullman, salutiamo Norcia e il suo territorio e imbocchiamo l'autostrada per il ritorno a casa.

Che dire, sono passati quattro giorni bellissimi; abbiamo pedalato accompagnati da giornate stupende di sole e caldo; abbiamo pedalato circondati da paesaggi stupendi e colorati; abbiamo pedalato attraversando borghi e paesi bellissimi e caratteristici, carichi di storia e spiritualità; abbimo pedalato in un territorio duramente colpito dal terremoto; me è un territorio che grazie alla sua gente e alla sua bellezza sta già ripartendo; e ripartirà più forte anche grazie a chi, pedalando come noi, vorrà venire qui a vivere le emozioni che abbiamo provato!

Privacy Policy