RICORRENZE

CAI Consiglia

Lo Scarpone

ASSOLUTO AZZURRO


 Pubblichiamo con grande piacere una nuova poesia del nostro socio prof. Riccardo Quarello.

 INTRODUZIONE

"Quando, in una giornata tiepida e chiara d'inizio o fine estate, l'azzurro ci avvolge da ogni lato, e tutto

appare nitido ed etereo...può accadere che la ns. identità si perda o si dilati all'infinito e ci si senta senza peso fluttuare in quel mare, volare in quel cielo: allora il tempo si ferma, e in un attimo eterno, che pare annodare passato e futuro, l'Assoluto ci sottrae a noi stessi ed al mondo, e ci prende con sé...".

Assoluto azzurro
(nell’assoluto il giorno s’è ormeggiato)


Nell’assoluto/il giorno s’è ormeggiato
d’azzurro/d’ogni lato contornato
d’azzurro drappeggiato/a dar commiato
ad un tempo accaldato/ed ammosciato

azzurro fondo/il cielo che rotondo
agli antichi/pareva sfera intera
matrice/a tutto quello che esisteva
o che insisteva/a penetrare il mondo

azzurro fino/dei monti il profilo
a celebrar dei pascoli/il prodigio
dei boschi il verde/ora tendente al bigio
delle pietraie/il grigio paradiso

azzurro fresco/il soffio della mente
ora affrancata/dal peso dolente
dei giorni/torti dal demente ardore
tesori a accantonare/tolti all’ore

azzurro intenso/ed alto il sentimento
lamponi a cercare/nei burroni
e more rilucenti/per signore
e sorridenti stanche/bianche suore

azzurro forte/e antico l’ardimento
i monti a arrampicare/a far cimento
le piane a abbandonare/a mal tormento
la vita a sollevare/al gran concento

che all’Assoluto/il cielo innalza uguale
a dare il benvenuto/al cervo e al lupo
alla marmotta/all’aquila e al cinghiale
ed a chi cerca/il suo particulare

ed a chi/lo vorrebbe oltrepassare
nell’assoluto azzurro/a remigare

 

Riccardo Quarello

 

Privacy Policy